EVARISTO E CASIMIRO

Evaristo_Casimiro

La migliore serie di Carosello interpretata da Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, il tutto sotto la regia di Guido De Maria. Evaristo (Ciccio) è un inventore pazzo, assistito da Casimiro (Franco), aiutante stupido e pasticcione; in ogni puntata Casimiro combina qualche guaio, e viene regolarmente preso a sculacciate da Calogero, enorme robot ai comandi di Evaristo.  Alla fine delle botte, ovviamente Casimiro ha comunque un’ottima cera, “ottima direi, ho cera Grey!”. Serie andata in onda dal 1967 al 1968.

L’OMINO COI BAFFI

Omino Baffi

Uno dei più famosi protagonisti di Carosello, l’omino coi baffi è una creatura di Paul Campani e Max Massimino Garnier. Nelle prime bozze il personaggio è identificato come il sig. Alfonso, la voce è sempre stata quella di Raffaele Pisu. All’inizio l’animazione è affidata alla Paul Film, nel 1966 passa alla Fotogramma Film di Brunetto Del Vita. Andato in onda dal 1958 al 1968, nel 1994 è stato riproposto con una serie di nuovi spot.

JO CONDOR

Jo Condor

Uno dei personaggi più famosi di Carosello, Jo (o Giò) Condor è il “cattivo” della serie animata dal titolo “il gigante amico”. Le storie narrate (molto ripetitive, a dirla tutta), raccontano di un gigante che vive vicino ad un paesino allegro e spensierato, che purtroppo subisce le scorribande di Jo Condor e il suo esercito, coadiuvato dal nero subalterno Secondor. A questo punto gli abitanti del paese chiedono aiuto al gigante, che sistema i danni e caccia via Jo Condor. L’ideatore dei personaggi è Romano Bertola, lo spunto per Jo Condor gli venne da un film americano interpretato da Spencer Tracy, che si intitolava “Joe il pilota” (A guy named Joe, 1943). L’animazione nelle prime serie è di Gianfranco Borenghi e Sergio Toppi, in seguito sostituiti da Anacleto Marosi. Carosello trasmesso dal 1971 al 1976.

BABBUT, MAMMUT E FIGLIUT

Cavernicoli

Famiglia di cavernicoli lombardi, creata dalla Gamma Film dei fratelli Gavioli e musicata da Giampiero Boneschi e il Quartetto Radar. Sono personaggi assolutamente rozzi, che si scontrano con la modernità della Milano degli anni ’60, e alla fine di ogni episodio ricevono il rimbrotto in milanese “ohè, cavernicoli, non siamo più all’età della pietra!”. Serie andata in onda dal 1962 al 1965.

IL CAPITANO SALOMONE

Salomone

Creato da Guido De Maria e Augusto Righi, il capitano Salomone è un pirata dall’accento piemontese, che tra un “porta pasiensa” e l’altro fa parlare i nemici aprendogli la bocca con i gustosi sciroppi Fabbri. Non è dello stesso parere la sua ciurma, soprattutto il pirata siculo Mano di Fata, che chiede sempre a Salomone: “cappettano, lo possiamo torturare?” Alle sceneggiature di questi caroselli hanno lavorato artisti come Bonvi e Francesco Guccini. Andato in onda dal 1965 al 1976.